Bike Hotel, ecco la carta d'identità degli alberghi per ciclisti

Bike hotel foto apertura
Info foto

tabata

Hotel#bikehotel

Bike Hotel, ecco la carta d'identità degli alberghi per ciclisti

Nella patria del turismo anche le strutture ricettive si evolvono e i bike-hotel, strutture "cyclist-friendly" in grado di ospitare i ciclisti ed i loro amati mezzi a due ruote, soddisfano le necessità di utenti sempre più esigenti e rappresentano un'opportunità per gli alberghi.

Il piacere di pedalare in mezzo alla natura, verso città d'arte, antichi borghi o cime solitarie è una sensazione ben nota a tutti i cicloturisti. Tappa dopo tappa il procedere lento della bicicletta permette di apprezzare a pieno il territorio che si attraversa regalando emozioni uniche. E poi una vacanza in bicicletta in Italia, soprattutto oggi, diventa un piacere per soddisfare i cinque sensi. Dall’ottima cucina, all'ospitalità italiana, dai percorsi ciclistici in un paesaggio variegato fino a un programma di relax dopo il tour, ogni desiderio diventa realtà. Ma ovviamente la prima pedalata va fatta in direzione dei bike hotel perché a fine giornata, quando arriva il momento di ricaricare le energie, niente è meglio di un po' di riposo circondato di servizi speciali pensati apposta per i biker in viaggio!

Fino a qualche anno fa presentarsi con una bicicletta alla soglia di un albergo significava trovare sguardi preoccupati e raccomandazioni, almeno di sollevarla per non sporcare con strisciate di gomma i lucidi pavimenti. Portarla in camera poteva essere un bel problema e lasciarla in garage… ok, ma dove? Legata a cosa? Oppure in macchina? Oggi ci sono i bike hotel, quelli che, almeno sulla carta strizzano l’occhio proprio a chi viaggia in bici o con bici al seguito e vuole trattarla come se fosse a casa sua, senza mai abbandonandola. Mai. Ma cosa vuol dire bike hotel? Basta mettere questa dicitura per far trovare a proprio agio un ciclista? E soprattutto, sicuri di essere pronti ad accogliere tutte le richieste (a volte un po’ bislacche, lo ammettiamo) dei ciclisti?

Ecco cosa c’è da sapere, cosa potersi aspettare e cosa non è il caso chiedere.

Il bike hotel è un albergo amico della bicicletta, e può esserlo in vario modo. Dipende anche dalla struttura, ovviamente, per alcuni potrà essere più facile, per altri meno. Questione di logistica e non solo, ecco alcuni punti importanti:

La bici in camera. Che sia una mountain bike o una specialissima da corsa il ciclista difficilmente si vuole separare dal proprio mezzo. Nessuna perversione, si tratta solo di sicurezza. Se non si porta la bicicletta in camera si deve avere la certezza che questa possa essere tenuta in un locale apposito, con chiusura di sicurezza e non abbandonata appoggiata al un muro del garage dell’albergo.

Orari da ciclisti. Chi va in bici, anche se è in vacanza, spesso esce in orari che non sono compatibili con il timing della colazione dell’hotel. Allora occorre prevedere almeno la possibilità di avere qualcosa da mangiare e di bere un tè caldo o una spremuta, fuori orario. Poi si potrebbero prevedere anche dei prodotti ad hoc. La colazione dei ciclisti deve essere energetica. In occasione di alcune manifestazioni sportive c’è chi si attrezza a preparare le colazioni prima dell’alba: cucina aperta anche dalle 4.30!

Officina. Chi viaggia in bici, si sa, può avere bisogno di qualche intervento di manutenzione al volo per il proprio mezzo. Una buona regola, per avere la stella (almeno virtuale) di bike hotel è avere uno spazio dedicato alla meccanica della bicicletta. Può bastare un set di chiavi (le classiche brugole, i cacciagomme, la pompa è obbligatoria ovviamente) ma si può aggiungere un cavalletto e un tavolo da lavoro. Se l’albergo è in zona di montagna e si prevede di ospitare ciclisti in mountain bike, farà comodo una pompa per regolare gli ammortizzatori e l’attrezzatura per lo spurgo dei freni a disco. Avere un kit di camere d’aria sarà sempre utile.

Proposte. Spesso e volentieri i turisti, anche i più preparati, non conoscono così bene la zona da organizzare escursioni da soli. Dall’albergatore si aspettano suggerimenti e, magari, indicazioni di percorsi. Attrezzare una piccola libreria potrà tornare utile. Possono bastare anche le mappe dell’ufficio turistico. Se si prevede l’affitto delle biciclette si può aggiungere anche il noleggio di gps con percorsi precaricati per i più intraprendenti.

Lavanderia. In bicicletta si suda, ci si sporca molto se piove e comunque, chi pedala, vorrebbe farlo sempre con abbigliamento pulito. Prevedere un servizio di lavanderia veloce (anche una convenzione non troppo onerosa con un servizio vicino), può essere un plus molto ricercato.

Queste cinque caratteristiche possono essere più o meno marcate, il ciclista, d’altra parte, sa adattarsi molto bene per sua indole. Ma trovare un po’ di comfort in più è la sicurezza per conquistare un cliente anche per il futuro.

TRENTINO ALTO ADIGE

HOTEL ANCORA, Predazzo (TN)

Predazzo e la Val di Fiemme sono il posto ideale per pedalare sulla magnifica pista ciclabile o per più impegnativi tour in mountain bike. Servizi: 15 Mountainbikes & Citybikes, noleggio di ricevitore GPS con gite memorizzate, noleggio di bicilette con pedalata assistita, deposito per le bici e l’attrezzatura sportiva, servizio lavanderia in 24 ore, colazione energetica con prodotti a km 0 con succhi freschi.

Indirizzo: Via IX Novembre, 1, 38037 Predazzo (TN) - Telefono 0462-501651 - EMail: info@ancora.it  - Sito web: www.fiemmeholidays.it  - Facebook: Hotel Fiemme Holidays - Twitter: @FiemmeHolidays. Prezzo indicativo per notte Camera doppia ad € 90,00 al giorno in bassa stagione a € 180 in alta, colazione inclusa.

Itinerari in zona:

- Giro del Latemar in Mtb in senso antiorario (56 Km), bici Mtb. Un percorso classico per gli appassionati dello sterrato. Il gruppo dolomitico che svetta tra la val di Fiemme e l'alta val d'Ega è un percorso adatto a tutti che risulta mediamente impegnativo se si utilizzano gli impianti di risalita mentre diviene un tracciato per esperti nel caso si vogliano utilizzare soltanto le proprie energie! I punti di forza di questo itinerario sono i panorami dal passo Pampeago e dal passo Costalunga oltre al magnifico anfiteatro del lago di Carezza ai piedi del gruppo del Latemar.

- Val Maggiore (23 Km), bici Mtb. Destinazione Lago di Cece.

HOTEL ORSO GRIGIO, Cavalese (TN)

Recentemente restaurato utilizzando i migliori materiali dell'edilizia ecocompatibile, in linea con i criteri della sostenibilità ambientale, presenta 18 stanze con vista sul centro storico, il Palazzo della Magnifica Comunità e/o sulle montagne del Lagorai e Cime Dolomitiche (Pale di San Martino). La struttura offre deposito bici nel seminterrato e mappe per i percorsi. Colazione “biker” con dolci fatti in casa, affettati e formaggi locali, spremute fresche, frutta fresca, secca e... molto altro! Piccolo angolo glutenfree e vegan. Per quest’estate infine l’Orso Grigio ha ideato per ogni sera un menu degustazione che raccontasse una storia, una suggestione, una realtà del territorio. Un iter culinario diviso in due filoni, i temi trattati: tre menu che seguono il filone storico culturale e gli altri quattro menu che seguono la linea territoriale e la tipicità ambientale.

Indirizzo: Via Giovanelli 5, Cavalese (TN) - Telefono: 0462/341481 - EMail: info@hotelorsogrigio.it  - Sito web: www.hotelorsogrigio.it  - Facebook: Orso Grigio Cavalese. Prezzo indicativo per notte a partire da € 50,00 a persona in bassa stagione e per soggiorni superiori alle 6 notti in camera standard per pernottamento e prima colazione. Prezzo medio per pernottamento e prima colazione (varie tipologie di stanze e ovviamente in base alla stagionalità) € 85,00 a persona.

Itinerari in zona:

- 4 passi in Val di Fiemme (37,70 Km), bici Mtb. Pampeago, Lavazè, Oclini e Cugola. Partenza da Cavalese, si percorre in salita la via che costeggia il rio Gambis che taglia il paese sino all’abitato di Varena. Ci si immette sulla strada che porta al passo Lavazè poi via verso il passo Pampeago a 2006 metri. Una fetta di strudel presso malga Ganischger è obbligatoria. Dopo alcune centinaia di metri di pianoro si scende lungo i prati per prendere la strada forestale che taglia varie piste da sci e tra le abetaie conduce a un tornante a quota 1590 metri della S.S. 620 per Lavazè. Quindi è la volta del Passo Oclini, posto fra i due Corni, quello Nero e Bianco, la strada sterrata bianca tocca varie malghe e con alcuni tornanti scende fra verdissimi pascoli e si imbocca la forestale per passo Cugola; a questo punto l’itinerario si fa tecnico per giungere alla forcella di Cugola a 1923 metri.

- Tour della Val Cadino (25 Km), bici Mtb. Pensato per quei ciclisti che non sono molto allenati ma vogliono comunque capire e toccare la natura e la storia di questa meravigliosa valle, l’itinerario tocca la località Cascata e si districa tra tratti ciclabili e parti su strada forestale, tra la Val di Fiemme e la Val Cadino. Dal Parco della Pieve di Cavalese si segue sempre l’indicazione del tour 225 su stradine e sentieri ben battuti che portano in basso. Passato il ponte sull’Avisio si giunge alla località Cascata dove una meravigliosa cascata compare miracolosamente dall’oscuro intreccio di conifere. La ciclabile della Val di Fiemme, come una moderna e sicura autostrada per le bici, conduce a Molina di Fiemme; si sale nel bosco costeggiando il rio Cadino che non si vede quasi mai, ma lo si sente forte nel suo ruscellamento. La salita è costante e dolce, priva di ogni difficoltà. Solo per un attimo si calca l’asfalto della provinciale del Passo Manghen. Per risalire a Cavalese si può optare per i sentieri già battuti all’andata o salire per la minuta strada asfaltata.

WELLNESS HOTEL MADONNA DELLE NEVI, Folgarida (TN)

Nel cuore delle Dolomiti di Brenta, in Val di Sole, alle porte del Parco Naturale Adamello Brenta, sul confine con la Val Rendena è pronto ad accogliervi il Wellness Hotel Madonna delle Nevi. Punto di partenza ideale per una vacanza in mountain bike in Trentino. Piccola struttura a conduzione familiare che strizza l’occhio alla cura dei dettagli e soprattutto al benessere degli ospiti, coccolati quotidianamente grazie all’ottima cucina locale e al centro wellness moderno e accogliente e sala massaggi. A tutti coloro che condividono la passione per le due ruote, questo splendido territorio offre numerosi tracciati, sentieri di qualsiasi dislivello, piste ciclabili e strade percorribili con la mountain bike. La struttura mette a disposizione tutto il necessario per gestire in autonomia il proprio mezzo: colonnina di ricarica rapida e-bike, bike wash con idropulitrice, deposito bike videosorvegliato; inoltre, organizza settimane a tema (per ora solo bici da corsa) e menù per sportivi. E’ il posto perfetto per tutti gli amanti delle due ruote, l’ideale per entusiasmanti gite ed escursioni, immersi nello splendido scenario delle Dolomiti di Brenta. 

Indirizzo: Piazzale Belvedere 20, Folgarida, (TN) - Telefono: 0463/986162 - EMail: info@hotelmadonnadellenevi.it  - Sito web: www.hotelmadonnadellenevi.it - Facebook: Hotel Madonna delle nevi - Twitter: @madonnanevi. Prezzo indicativo per notte: da € 59,00 a € 76,00 a persona in B&B.

Itinerari in zona:

- Il Monte Spinale (30,45 Km), bici Mtb. Questo tracciato si sviluppa ai piedi delle Dolomiti di Brenta, in un ambiente splendido a cavallo tra la Val di Sole e la Val Rendena. Il percorso in Dolomiti in Mtb parte da Folgarida e risale fino alla cima del monte Spinale per poi tuffarsi verso Madonna di Campiglio e risalire sul versante opposto della vallata, rientrando alla base tra i boschi di conifere ai piedi del gruppo della Presanella.

CROCE BIANCA LEISURE&SPA HOTEL, Canazei (TN)

Posizionato a Canazei, nel cuore delle Dolomiti, Patrimonio UNESCO, da cinque generazioni l’albergo è gestito dalla famiglia Detone che ha dato alla struttura la capacità di unire magistralmente relax di lusso, gastronomia d’eccellenza e rigeneranti rituali di benessere, permettendo agli ospiti di vivere una vacanza all’insegna del vero charme alpino. L’Hotel Croce Bianca si trova in una posizione strategica tra i passi dolomitici che hanno alimentato l’epica del ciclismo e dei suoi eroi: Passo Sella, Pordoi, Fedaia e San Pellegrino sono solo alcuni tra quelli più famosi e ambiti. Molti percorsi partono direttamente da Canazei, e per rispondere alle richieste di sempre più ciclisti, l’Hotel Croce Bianca ha allestito la proposta RoadBike che comprende tour di differenti livelli di difficoltà e dislivelli. L’albergo ha avviato anche partnership con bike rental del luogo, che prevedono riduzioni per gli ospiti dell’hotel. La Val di Fassa, inoltre, è pregiata e apprezzata terra di ciclismo su strada, perché vicina a salite allenanti e con moderato traffico a motore. E dopo la fatica? Cosa c’è di meglio che godersi la giornata sulle due ruote e lasciarsi poi alle spalle la fatica in un moderno centro benessere? Nell’area wellness dell’hotel Croce Bianca è possibile rilassarsi a bordo piscina dopo un’intensa pedalata sulle montagne. Per tutti gli amanti del relax allo stato puro sono a disposizione trattamenti che sapranno infondere nuova energia e benessere. Tutto ciò nel rispetto delle normative vigenti in tema di distanziamento tra gli ospiti.

Indirizzo: Via Roma, 3, Canazei (TN) – Telefono: 0462/601111 - Sito Web: https://bike.hotelcrocebianca.com/it/.

Itinerari in zona:

- Canazei - Campitello - Val Duron (24,50 Km), bici Mtb. Dalla piscina di Canazei lungo il percorso della Marcialonga si raggiunge Campitello, di qui l’incontaminata frazione di Pian e si percorre la Val Duron. Il rifugio Micheluzzi, punto di ristoro a 1850 m di quota, segna la fine del tratto più impegnativo. Da qui si prosegue fino a raggiungere il passo Duron. Il ritorno avviene per la stessa strada, evitando Pian e scendendo direttamente a Campitello e Canazei.

- Val di Fassa Marathon (61 Km), bici Mtb, corsa. È il percorso lungo della classica “Rampilonga”, che coincide col percorso della Val di Fassa Classic (901) fino al ritorno in periferia di Soraga e da qui si allunga in direzione del Passo Carezza, per poi ritornare sul traguardo di Moena, passando per le frazioni di Peniola e Medil.

- Pozza - Mazzin - Monzon – Gardeccia (20,50 Km), bici Mtb. L’itinerario permette di riscaldare i muscoli percorrendo in leggera salita il tratto in sinistra Avisio del percorso della Marcialonga fino a raggiungere l’abitato di Mazzin. Da qui ritorna verso sud per toccare la panoramica frazione di Moncion e, poco dopo, deviare su strada sterrata alla volta di Gardeccia. Dopo un’opportuna sosta in uno dei punti di ristoro presenti in loco, si ridiscende in fondo valle, passando per la frazione di Pera.

EMILIA ROMAGNA

HOTEL LUNGOMARE, Villamarina di Cesenatico (RM)

A Cesenatico, la città natale di Marco Pantani, indimenticato campione, il Lungomare Bike Hotel rappresenta un punto di riferimento per tutti gli appassionati di ciclismo, dai più allenati ai cicloturisti. La posizione è fantastica per praticare qualsiasi tipo di allenamento: salite difficili per testare le proprie prestazioni, ma anche strade pianeggianti con condizioni ideali per l'allenamento: lunghe strade diritte senza traffico, in condizioni climatiche senza vento. La struttura, direttamente sul mare, organizza fino a 5 diversi tour guidati ogni giorno, a livelli differenziati, seguendo il grado di allenamento e divertimento attraverso tanti entusiasmanti percorsi, tra dolci colline affacciate sul mare e aspre salite, “dentro” meravigliosi borghi storici. L’Hotel offre una vasta gamma di servizi esclusivi: colazione rinforzata, buffet post-allenamento dalle 12 alle 17 e grande bike room videosorvegliata con angolo lavaggio e officina. Disponibile il servizio lavanderia per abbigliamento.

Indirizzo: Viale G. Carducci 299, Villamarina di Cesenatico - Telefono: 0547/680666 - Email: booking@hlungomare.com - Sito Web: www.hlungomare.com/.

Itinerari in zona:

- Cesenatico – Borghi – Poggio Berni- Verucchio –Santarcangelo – Cesenatico (80Km), bici Mtb. Il percorso si snoda sulla prima collina si caratterizza da 3 dolci e agevoli salite per raggiungere Verucchio, centro caratterizzato dal castello, culla della famiglia Malatesta, signori di queste terre durante il Rinascimento. La successiva discesa raggiungerà l’abitato di Santarcangelo con la sua ineguagliabile piazza sovrastata dalla torre dell’orologio. Gli ultimi chilometri verso l’hotel saranno nuovamente pianeggianti e sul bordo del mare.

- Cesenatico-Forlimpopoli-Bertinoro-Cesena-Cesenatico (70 Km), bici corsa, e-bike. Il percorso inizia con la visita al porto canale di Cesenatico e il museo della Marineria, unico museo galleggiante esistente in Italia, che ha sede nel tratto più antico e caratteristico. Dopo circa 30 km si raggiunge Forlimpopoli e comincia la facile salita verso Bertinoro, una terrazza panoramica che affaccia sul mare e sui vigneti di vino Sangiovese sottostanti. Dopo un’agevole discesa si raggiunge la città di Cesena percorrendo il suo centro storico prima di ritornare verso Cesenatico.

LIGURIA

HOTEL RIVIERA DEI FIORI, S.Lorenzo al Mare (IM)

Da poco diventato Bike Hotel, il Riviera dei Fiori si è attrezzato per dare ai ciclisti la possibilità di sentirsi completamente a proprio agio. Un piccolo gioiello che si affaccia direttamente sul mare, circondato da una bellissima spiaggia di sabbia dorata e acqua cristallina; proprio vicino alla struttura parte la pista ciclabile che si snoda per la maggior parte del tratto lungo la costa, per oltre 24 km in direzione Ospedaletti. L’Hotel mette a disposizione degli ospiti un noleggio bici, una bike zone dotata di deposito bici, angolo officina, angolo lavaggio bici e una lava-asciuga per l’abbigliamento tecnico sportivo. E’ permesso portare la propria bici in camera da letto, qualora si desiderasse. La struttura è il luogo ideale per rilassarsi con un aperitivo al tramonto e una squisita cena in riva al mare, dopo avere percorso in bici sentieri mozzafiato a picco sul mare; la posizione dell’Hotel è infatti strategica per tutti i tipi di ciclismo, dall’amatoriale (è proprio all’inizio della bellissima pista ciclabile che percorre la costiera ligure fino ad Ospedaletti), alla corsa (salita di Cipressa, Poggio, luoghi storici della Milano-Sanremo), alla Mtb (sentieri in montagna con vista mare). Infine il ristorante che propone un’attenta e abbondante colazione ricca di fibre, carboidrati proteine e frutta fresca e secca; a disposizione di ciclisti e sportivi, al rientro della giornata sportiva, un angolo ristoro con svariati snack.

Indirizzo: Via Aurelia 3, 18017 San Lorenzo al Mare (IM) - Telefono: 0183/745100 - Email: reservation@hotelrivieradeifiori.it  - Sito Web: www.hotelrivieradeifiori.it/.

Itinerari in zona:

- Ciclabile Riviera dei Fiori (50 Km), bici corsa. Riconosciuta tra le ciclabili più belle d’Europa è una delle eccellenze della riviera ligure di Ponente. La ciclabile venne costruita quando fu dismessa la vecchia rete ferroviaria e parte da San Lorenzo al mare, proprio davanti all’Hotel Riviera dei Fiori, e si snoda per oltre 24 km fino ad Ospedaletti lungo un percorso in gran parte pianeggiante, esposto direttamente sul mare. Durante tutto il percorso, oltre ad attraversare le frequenti cittadine che costeggiano il litorale, vi sono numerosi servizi di ristorazione dove poter sostare e recuperare le energie.

- La Via del Sale (100 Km), bici Mtb. Un’esperienza fuori dagli schemi, un’avventura che parte da quota 1800mt in Piemonte al Colle di Tenda, sul confine italo francese, e si immerge con una strada completamente carrozzabile senza particolari difficoltà attraversando il parco naturale del Marguareis, il bosco delle Navette. Tra variazioni di flora e paesaggi mozzafiato si giunge sull’imponente monte Saccarello affacciato sulla Valle Argentina, zona che si percorrerà prevalentemente in discesa per ritornare sulle spiagge della Liguria!

- Cipressa e Poggio (60 Km), bici corsa. Gli ultimi km della classicissima “Milano Sanremo”, gli ultimi due colli che determinano lo stato di forma degli atleti per arrivare a Sanremo in via Roma per lo sprint finale! A San Lorenzo al mare inizia la famosa Cipressa, salita regolare di circa 6 km, che porta ad attraversare l’abitato di Costarainera per poi diventare più lieve, fino al paese di Cipressa. Attraversando la strettoia in centro paese inizia una discesa di 3,5 km, luogo delle prime fughe in vista dell’arrivo. Tornati a ridosso del mare ci si immette sulla pista ciclabile, per percorrere alcuni km in sicurezza e per riuscire poi nuovamente sulla strada statale a ridosso del bivio che porterà alla salita. L’ultima fatica per i professionisti in questa gara di 298km, è la salita del Poggio lunga 3,5 km circa, con una pendenza media del 4% per poi scollinare in direzione dell’arrivo a Sanremo. Per il giro c’è la possibilità di rientrare sulla pista ciclabile e percorrerla in direzione San Lorenzo al mare per il rientro.

UMBRIA

BORGOBRUFA SPA RESORT, Torgiano (PG)

A Torgiano, uno dei borghi più famosi per la produzione del vino sulla collina di Brufa, in mezzo ad un parco di 12 ettari e tra le 33 sculture di artisti di fama internazionale che compongono La strada del Vino e dell’Arte, sorge Borgobrufa SPA Resort.

Silenzio, quiete, benessere e lusso sono le caratteristiche che più lo rappresentano. Tutt’intorno numerosi percorsi per gli amanti della bicicletta alla scoperta di colline, laghi e passeggiate culturali nelle vicine città di Perugia, Assisi, Spello e Todi.

Borgobrufa SPA Resort è anche eccellenza nel benessere con una SPA di 3.000 mq, la più grande dell’Umbria. Il mondo delle Acque e il mondo delle Saune si compongono di: piscina interna ed esterna panoramica riscaldata con postazioni idromassaggio, piscina estiva, vitarium, bagno di vapore, sauna della natura, fontana di ghiaccio, sauna panoramica, stanza dei Cristalli di neve, lago Salino e le Stanze Relax del camino, sensoriale, delle stelle e panoramica. Per gli sportivi palestra panoramica e sala attività corpo libero. La cucina è legata indissolubilmente ai prodotti del territorio proposti nella rivisitazione delle ricette della tradizione umbra e mediterranea. Pane, pasta e dolci sono fatti rigorosamente in casa. I vini prodotti dall’azienda agraria di proprietà. Prevista stanza delle bici, lavanderia, noleggio bici, tracce GPX, biciclette in stanza consentite.

Indirizzo: via del Colle, Brufa, Torgiano (PG) – Telefono: 075/9883 - Email: info@borgobrufa.it - Sito Web: www.borgobrufa.it/.

Itinerari in zona:

- Torgiano e i suoi vigneti (19 Km), bici gravel. L’itinerario si sviluppa  nella zona tra Brufa e Torgiano, attraversando campi arati e vigneti. In alcuni tratti costeggia il fiume Tevere e sfiora diverse cantine dove ci si può fermare per una piacevole sosta. A metà percorso si tocca l’incantevole borgo di Torgiano, famoso per vino e olio. Unica vera asperità della giornata è quella che riporta a Borgo Brufa, ma le pendenze non sono mai impegnative.

- Assisi e la Valle Umbra (65 Km), bici da corsa. L’itinerario si sviluppa nella valle Umbra, toccando alcuni dei borghi più famosi della regione, come Bevagna, Spello e Assisi. Prima di arrivare a Bevagna, con una breve deviazione e qualche chilometro di facile salita, si può raggiungere anche Montefalco, città famosa per il vino Sagrantino e da dove si apre un panorama mozzafiato su tutta l’area circostante. Da Spello ad Assisi si percorre la Via degli Ulivi, che come spiega il nome stesso, scorre nel mezzo a un’ampia distesa di ulivi. Pochi i tratti trafficati, solo in corrispondenza dei centri abitati. L’itinerario non è difficile e presenta due sole salite, non impegnative: quella che conduce al centro di Assisi e quella che riporta a Brufa.

MARCHE

VILLA ANTINORI, Loro Piceno (MC)

Villa Anitori è una country house di charme immersa nel verde del suo parco privato con piscina. Percorrendo una decina di km lungo una caratteristica stradina asfaltata si raggiunge la riserva naturale dell’Abbadia di Fiastra con i suoi sterminati boschi e sentieri sia per bici che per trekking. La struttura è uno storico casale finemente ristrutturato e arredato con un mix di antico e moderno. Offre un ristorante dalla cucina raffinata aperto a cena, una piccola ma confortevole area SPA dotata di idromassaggio, bio-sauna, bagno turco, docce sensoriali e angolo tisaneria con possibilità di prenotare diversi massaggi o trattamenti. Al risveglio gli ospiti saranno accolti da un invitante buffet della colazione con prodotti freschi della tradizione italiana, torte fatte in casa e una selezione della colazione internazionale.

Indirizzo: Contrada San Valentino Campolargo, Loro Piceno (MC) - Telefono: 0733/ 509828 - Email: info@villaanitori.it - Sito Web: www.villaanitori.it/home_ing.php.

Itinerari in zona:

- Tour dei tre laghi (55 Km), bici corsa. Uno dei percorsi più belli da fare nelle Marche a Nord dei Monti Sibillini. L’itinerario presenta continue salite e discese non troppo impegnative. Il tour si snoda su strade asfaltate a basso traffico e questo consente di godere a pieno dei panorami che, sempre molto belli, mutano continuamente lungo l’intero itinerario.

- Tour abbazie del Cienti (100 Km), bici gravel. La prima metà dell’itinerario si caratterizza per uno sviluppo quasi pianeggiante. E’ lungo questa parte di itinerario che è possibile ammirare le bellissime Abbazie di S.Marie a piè di Chienti (Montecosaro), quella di San Claudio (Corridonia) e di Fiastra (Tolentino). Bella la visita della Basilica di San Nicola, nel centro storico di Tolentino. La valle del Chienti è stata fin dai tempi più remoti un’importante crocevia per tutti quei pellegrinaggi che da Assisi conducevano fino a Loreto. Le numerose abbazie e santuari sono ancora oggi importante testimonianza di un ricco passato lungo questo cammino lauretano. La seconda parte dell’itinerario si caratterizza come un panoramico saliscendi che attraversa i caratteristici borghi medioevali di Pollenza, Macerata, Morrovalle, Montecosaro e Civitanova Alta. Incantevole il panorama dall’alto del crinale con bellissime vedute sulla valle e sulle colline del maceratese.

- Pedalare fra borghi e castelli (45 Km), bici corsa. Un itinerario molto interessante che unisce il piacere della pedalata con il gusto di scoprire alcuni tra i più bei borghi dell’entroterra maceratese. Caldarola, con il suo centro storico medioevale dominato dal magnifico castello. Poi San Ginesio che, con la sua privilegiata posizione, offre una vista mozzafiato sull’intera catene dei Sibillini fino al Gran Sasso d’Italia. Bellissima è anche la piazza con la maestosa collegiata, raro esempio di architettura gotica nelle Marche.

TOSCANA

BORGO FATTORIA PIEVE A SALTI, S. Giovanni d'Asso (SI)

Il borgo si trova a 25 km da Siena nel cuore delle Crete Senesi lungo il percorso dell’ Eroica. L’Azienda ha una propria azienda agricola di 700 ettari a produzione biologica. “Borgo di Pieve a Salti”, con camere con sala colazione, appartamenti, centro benessere con piscina coperta e riscaldata, maneggio e noleggio biciclette per suggestivi percorsi; struttura da anni leader per i soggiorni in Bici è Sponsor di World tour Lotto Soudal e Soudal Lee Coogan Mtb Racing Italia, dà la possibilità ai suoi clienti di assaporare a pieno la diversità dei percorsi che offre la Toscana. Tratti misti di asfalto e sterrati, tra oliveti, vigneti e morbide colline saranno gli scenari usuali delle passeggiate in bicicletta, da quelli semplici a quelli più impegnativi che mettono a dura prova anche gli “Eroici”. Il tutto comunque accompagnato da una buona cucina Biologica, un’ottima selezione di vini, completo relax con la SPA, piscina e idromassaggio. La struttura offre noleggio biciclette accessoriate da strada, ibride, elettriche e Mtb, locale sicuro attrezzato a deposito bicicletta e piccole riparazioni, convenzione con officine e negozi per riparazioni ed acquisti, percorsi sosta con degustazioni di prodotti tipici, assistenza medica e fisioterapia su richiesta con supplemento, tour, itinerari a tappe assistiti con mezzi attrezzati della durata di due o più giorni, itinerario ciclo turistici con cartine dettagliate e consigli tecnici, guide ciclo-turistiche esperte e qualificate, itinerari personalizzati, alimentazione speciale ad orari flessibili, colazione rinforzata e servizio lavanderia giornaliero per abbigliamento tecnico.

Indirizzo: Strada Provinciale di Pieve a Salti, San Giovanni d'Asso (SI) - Telefono: 0577/807244 - Email: info@pieveasalti.it - Sito Web: www.pieveasalti.it/.

Itinerari in zona:

- Il percorso della Nova Eroica (71 Km), bici gravel. Strade bianche di crinale perfette per pedalare e godersi i panorami tipici delle colline Toscane attraverso i famosi Vigneti di Brunello e Rosso di Montalcino. Bagno Vignoni, Vitaleta, Pienza, Lucignano d’Asso, lungo una parte del percorso della famosissima Eroica. Almeno 50% di strada bianca e saliscendi continui. Panorami mozzafiato e scorci suggestivi. Una panino con un bicchiere di vino casareccio a Lucignano d’asso nel caratteristico Borgo valgono la giornata.

- Lungo la via Francigena (41 Km), bici Mtb. Percorso dedicato agli amanti delle ruote grasse; strade bianche con poco traffico e sentieri della Francigena dove è facile trovare decine di pellegrini nel loro cammino direzione Roma. I primi 12 km sono pianeggianti in strade e sentieri di campagna. Dal Piccolo centro di Quinciano si inizia a salire in piena campagna tra le colline da dove è facile vedere la Torre del mangia sino a raggiungere Vescovado di Murlo ultimo insediamento Etrusco nella nostra provincia. Dopo due foto di rito discesa vertiginosa verso le Antiche miniere di carbone di Murlo e single trek lungo le sponde a picco sul Torrente Crevole La Befa, Il Castello di Bibbiano, Buonconvento e rientro. Non mancano le varianti per rendere appassionanti e suggestivi gli ultimi km prima del rientro.

- Sulla strada di Montalcino (90 Km), bici corsa e-bike. Questo è un prolungamento del percorso delle Crete Senesi. Per i più audaci si scende nel Cuore della Val d’Orcia e si pedala fino raggiungere il paese termale di Bagno Vignoni. Sarà piacevole un sosta per una bibita con i piedi immersi nelle acque termali dei ruscelli fumanti che scorrono dalle vasche verso il fiume Orcia. Si rientra affrontando l’ultima asperità: si sale fino a Montalcino per sorseggiare un goccio di Ottimo Brunello. Tappa per scalatori! Chi pensa di non farcela può utilizzare una e-bike.

- Pedalare tra le Crete Senesi (67 Km), bici corsa. Percorso suggestivo con strade tranquille e poco trafficate. Si attraversano le famose Crete per rientrare dalle dolci colline Senesi. Dopo la discesa a Buonconvento si affronta la salita costante ma pedalabile verso l’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore. Raggiunto il Piccolo Borgo di Chiusure si prosegue nel Cuore delle Crete Senesi in una strada di crinale molto panoramica fino a raggiungere San Giovanni d’Asso paese patria del Tartufo Bianco delle Crete. Dalle Crete del tartufo ci si sposta nella zona dell’olio e via quindi verso Montisi, Castelmuzio, la famosa Pieve di S. Anna in Camprena fino ad arrivare a Pienza vero gioiello nel Parco naturale della Val d’Orcia. Tappa successiva S.Quirico d’Orcia rinimata per i giardini Medioevali e la Collegiata Rientro agevole per la vecchia via Francigena fino ai piedi del tratto sterrato n. 8 di “Strade Bianche professionisti” che con 3 km di salita ci riporta a Pieve a Salti.

LOMBARDIA

PARCO SAN MARCO LIFESTYLE BEACH RESORT, Cima di Porlezza (CO)

In cerca di un caleidoscopico dove padroneggiare la passione per le due ruote? Il Parco San Marco Lifestyle Beach Resort vi darà il benvenuto sulle rive del Lago di Lugano per vedere con i vostri occhi le bellezze delle sue acque e quelle del Lago di Como e delle circostanti vette del Ghisallo e del Muro di Sormano. Non resta che salire in sella e partire alla scoperta del “Balcone d’Italia”, dei meravigliosi laghi del nord Italia, delle salite del Rosa e del Cervino. E per rigenerarsi dopo una meravigliosa pedalata?
Vi attende la piscina panoramica e una SPA con possibilità di prenotare massaggi e trattamenti estetici, senza trascurare l’alimentazione. Torte fatte in casa, pani artigianali, marmellate, miele biologico a km 0, caffè, succhi di frutta, bevande vegetali, uova, formaggi, salumi e molto altro ancora vi attendono nella sala colazione. La struttura dispone di servizio noleggio Mtb e e-bike, cartine della regione, zona lavaggio, servizio riparazioni, deposito bici con serratura e video sorveglianza. Su richiesta organizzano tour guidati con Mtb. Indirizzo: Località Cini, Cima (CO) – Telefono: +41 919324086 - Email: info@san-marco-hotels.com - Sito Web: www.parco-san-marco.com/it/.

Itinerari in zona:

- Dal Lago di Lugano al Lago di Como (32 Km), bici Mtb.

- Tour del lago di Lugano e di Piano (35 Km), bici Mtb. Villa Parco San Marco, Porlezza, Osteno, Porlezza, cycle path to Lago di Piano, Bene Lario, Carlazzo e ritorno a Villa Parco San Marco.

- Family tour attorno al Lago di Piano (17 Km), bici Mtb. Villa Parco San Marco, Porlezza, ciclabile attorno al Lago di Piano e ritorno verso Villa Parco San Marco.

- Triangolo Lariano: Onno - Bellagio – Ghisallo – Asso (33 Km), bici corsa. Si allaccia il caschetto a Onno e acceso il GPS si parte in direzione Bellagio. La strada costeggia il lago, si supera prima il centro abitato di Vassena e poi quello di Limonta attraverso continui facili saliscendi che costituiscono un ottimo riscaldamento. Si entra nel territorio del comune di Bellagio, la strada sale un po’ consentendo di raggiungere Visgnola. Una brevissima discesa, una rotonda e la prima uscita conduce al centro storico di Bellagio mentre la seconda reca le indicazioni per Civenna, Magreglio, San Primo e Ghisallo. la strada comincia subito a salire. La parte più impegnativa è proprio quella iniziale e dopo pochi metri la pendenza arriva al 14% e per i primi 3 chilometri di salita non scende mai sotto il 9%. La strada, larga e in ottime condizioni, forma diversi tornanti che permettono di rifiatare per qualche secondo. Poi la salita che si fa pian piano più facile, per oltre 2 chilometri si pedala in falsopiano, tra la ricca vegetazione della zona. Nei pressi di Guello un bivio permette di deviare verso San Primo e affrontare la cosiddetta variante del “Superghisallo”. Si attraversa il centro abitato di Civenna pronti ad affrontare gli ultimi 1.800 metri di salita; questo tratto finale è meno duro di quello iniziale anche se, terminata una serie di tornanti, si affronta una rampa in cui la pendenza raggiunge il 10%. Prossimi alla cima, sulla sinistra, l’evidente sagoma del campanile del Santuario della Madonna del Ghisallo indica il punto più alto del percorso e da lì in poi non si affronteranno altri tratti in salita. E’ tempo di indossare smanicato antivento per affrontare il tratto finale, quello più facile: superato Magreglio 8 km di discesa su una strada larga e in ottime condizioni. Prima di arrivare ad Asso, sulla destra si incrocia il bivio che porta a Sormano e al suo famoso (e terribile) muro. Lasciato il centro storico di Asso sulla destra, al primo bivio si gira a sinistra seguendo le indicazioni Lecco-Bellagio, Valbrona e Onno. Dopo aver pedalato in falsopiano per circa 3 chilometri, rimane l’ultimo tratto: una discesa ripida e tecnica che riporta direttamente a Onno.

VENETO

CRISTALLO RESORT&SPA, Cortina D'Ampezzo (BL)

Punto di partenza ideale per percorsi in bicicletta, il Cristallo Resort&Spa, circondato dalle Dolomiti d’Ampezzo Patrimonio UNESCO, è collocato in prossimità di itinerari per le due ruote da ammirare per la bellezza della natura incontaminata che circonda Cortina. Le sue montagne emozionano sia chi le esplora con la bici da corsa sia con la Mtb. La spettacolare SPA della struttura propone una vasta scelta di trattamenti terapeutici che utilizzano principalmente materie prime locali, con rituali detox, antinvecchiamento, rilassanti e tonificanti. Dotata di un rigenerante Hammam, una sauna, un thermarium e un’ampia piscina coperta in stile romanico, racchiude anche lo spazioso FitWell Club, che mette a disposizione macchinari di fitness all’avanguardia e trainer qualificati. La struttura prevede un servizio di noleggio di mountain bike, bici da strada, e-bike di ultima generazione e di tutta l'attrezzatura necessaria grazie al supporto di Snow Service, un vero punto di riferimento a livello locale. Tra i vari servizi dell’hotel, area deposito bici, lavanderia, massaggio sportivo, transfer per aeroporto con trasporto bici incluso e possibilità di organizzare uscite con guide e accompagnatori esperti. E’ l’unica struttura ricettiva di tutta Cortina – e una delle due in tutto il Veneto – a essere stata inserita nella collezione di bike hotel di lusso di www.luxurybikehotels.com, a questo sito è possibile trovare alcuni pacchetti dedicati ai bikers.

Indirizzo: Via Rinaldo Menardi, 42, Cortina d'Ampezzo (BL) – Telefono: +39 0436 881111

 

 

Itinerari in zona:

- Cortina d’Ampezzo e l’Alta Badia (96 Km), bici corsa. Direttamente dal Cristallo Resort si sale verso il passo Falzarego e Valparola. Una divertente discesa porta sino a La Villa. Da qui si prosegue per Corvara e in salita verso il facile passo Campolongo. A seguire si scende fino a Colle Santa Lucia, passando per Arabba, dove svoltando a sinistra si inizia l’impegnativa ascesa al passo Giau a cui segue una divertente discesa verso Cortina d’Ampezzo. Da non perdere Museo Grande Guerra, passo Falzarego, passo Giau, Muraglia Giau.

- Da Cortina al Rifugio Averau (km 37,8), bici Mtb. Salita di 14km lungo la SR 48 per il Passo Falzarego fino in località Cianzopè. Si svolta a sinistra sulla strada per il Rifugio 5 Torri per proseguire fino al Rifugio Scoiattoli. L’itinerario continua in salita verso Forcella Nuvolao, a quota 2416m. Tecnica e impegnativa discesa fino al rifugio Federa, salita al Passo Giau. Rientro a Cortina passando per il Cason del Macaron, Lago d’Ajal, Mortisa.

- La ciclabile della vecchia ferrovia Cortina Calalzo (50 Km), bici corsa, e-bike. Da Cortina d’Ampezzo a Calalzo di Cadore e da Cortina a Cimabanche anche divisibile in due tratti. La “Lunga via delle Dolomiti” è uno tra i più entusiasmanti percorsi per le due ruote dell’intero arco alpino: si pedala tra scenari e panorami incredibili, circondati da alcune delle vette riconosciute dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità. E’ stata ricavata dal tracciato dell’antica ferrovia, costruita durante la Prima Guerra Mondiale e dismessa nel 1962 e presenta pendenze costanti e facilmente affrontabili. Lungo il percorso si possono ammirare bellezze naturalistiche e chicche architettoniche passando per boschi, laghi, ponti, gallerie e le vecchie stazioni del treno, alcune ristrutturate e adibite a punto di ristoro. La Lunga Via delle Dolomiti è un percorso adatto a tutti, soprattutto per una bella gita in famiglia con i propri bambini. Nel tratto Cortina – Cimabanche (con possibile proseguimento verso Dobbiaco, 15 km) il percorso, in leggera salita, parte su asfalto per proseguire su sterrato e attraversare le storiche gallerie del Trenino delle Dolomiti.

PUGLIA

BORGO EGNAZIA, Savalletri di Fasano (BR)

Là dove la Valle d’Itria inizia a scendere dolcemente verso l’Adriatico, si trova Borgo Egnazia: un luogo meraviglioso, liberamente ispirato nelle forme, nei materiali e nei colori a un tipico paese pugliese. Qui unicità e autenticità si fondono per creare qualcosa di inedito e speciale, introvabile altrove, che riesce a combinare le più genuine tradizioni locali a servizi di altissimo livello. È proprio sulle due ruote che si riesce ad apprezzare questo territorio nella sua essenza più pura, armonica e autentica pedalando indisturbati tra le stradine delle splendide gemme della Valle d’Itria, Alberobello, Fasano, Locorotondo, Cisternino, oppure respirare la brezza del mare seguendo la costa di Monopoli e Polignano, o ancora immergersi nel verde della macchia mediterranea, nella selva di Fasano, in un sentiero più audace. I percorsi sono personalizzabili e variano in base al livello di difficoltà, grazie a un territorio adatto agli appassionati o ai veri professionisti del settore, in un intreccio di salite, dossi, pendii e infiniti rettilinei tra i muretti a secco e gli ulivi. Ad ogni percorso è associato un momento di relax nell’incantevole Vair, la Spa di Borgo Egnazia, e una cena dai tradizionali sapori di Puglia. Alle categorie classiche, disponibili tutto l’anno, si abbinano le bici più tecniche come quelle da trekking, le mountain bike, road bike e e-bike, disponibili anche nel periodo invernale su richiesta.

Indirizzo: Strada Comunale Egnazia, 72015 Savelletri, Fasano BR - Telefono: 080/2255850 - Email: reservations@borgoegnazia.com - Sito Web: www.borgoegnazia.it.

Itinerari in zona:

- I Sentieri di Lamalunga (40 Km), bici Mtb. Pedalando tra le suggestive contrade dislocate tra Fasano e Monopoli, si incontreranno distese di ulivi secolari dalle forme più strane, piegati dal vento e dal tempo. Alberi di fico, di carrubo, cespugli di ginepro e l’inconfondibile macchia Mediterranea saranno i compagni di viaggio, ai quali faranno da sfondo le tipiche Masserie e i caratteristici muri a secco. L’esperienza proseguirà tra le vie dell’antico borgo di Monopoli, accompagnati dal mare e dalla costa rocciosa pugliese.

- Sulla Selva (55 Km), bici corsa, e-bike. L’inizio del percorso si snoda inizialmente lungo un tratto di costa per poi inoltrarsi su una salita dal panorama mozzafiato che condurrà presso la Selva di Fasano, vero polmone verde di questo scorcio di Puglia.

- Valle d’Itria (60 Km), bici corsa. Transfer da Borgo Egnazia ad Alberobello, con arrivo nei pressi del Trullo Sovrano. Si parte verso Locorotondo, percorrendo circa 10 km di strade rurali; questo borgo è uno dei maggiori centri turistici della Valle D’Itria, noto tra l’altro per il suo belvedere che si affaccia sulla stessa valle. Si riparte verso Cisternino, attraversando ancora la campagna locale costellata da trulli e dai tipici muretti a secco. Dopo circa 15 km, e dopo aver percorso anche un suggestivo tratto sterrato della “Ciclovia dell’acqua”, si arriva a Cisternino, anch’essa contraddistinta da un tipico centro storico, esempio di “architettura spontanea locale”. Si rientra quindi verso località Caranna, dove si percorre un tratto di circa 2 km caratterizzato da una ripida discesa (15% pendenza); si prosegue in direzione Montalbano, quindi si punta la costa in località Torre Canne seguendo un rettilineo di circa 10 km prima del rientro a Borgo Egnazia.

ABRUZZO

HOTEL VILLA MARIA HOTEL & SPA, Francavilla al Mare (CH)

Adagiato su una placida collina che affaccia sul mare, tra ulivi secolari e pini maestosi, l’Hotel Villa Maria & SPA è un luogo unico, che sembra aver conservato intatta l’aura mistica di un tempo. L’Hotel è circondato da uno splendido parco di 60.000 mq e dista solo un chilometro dal mare; una vera oasi di pace, a pochi km dalla città di Pescara, cuore commerciale della regione. Il Villa Maria può essere considerato come una sorta di porta d’accesso all’Abruzzo, il luogo ideale da cui partire per visitare le bellezze della terra e al quale tornare alla fine di ogni escursione, ma può anche essere scelto come destinazione stanziale di ogni viaggio in Abruzzo. Cucina di qualità, degustazioni enogastronomiche, sport e vita all’aria aperta, benessere e cura del corpo, eventi culturali e musicali. Il centro benessere, linfa dove immergersi nelle piscine interne ed esterne, rilassarsi nel bagno turco o in sauna, concedersi trattamenti personalizzati viso-corpo nell’area estetica. Presente stanza delle bici, lavanderia, attivo noleggio bici personalizzato con guida, tracce GPX, massaggio sportivo, menù sport, pausa snack pomeridiana per ciclisti al ritorno, transfer per l'aeroporto con trasporto bici incluso. Biciclette in stanza consentite.

Indirizzo: Via San Paolo, Francavilla al Mare (CH) – Telefono: 085/450051 - Email: info@hvillamaria.it - Sito Web: www.hvillamaria.it/it/.

Itinerari in zona:

- Tour delle colline Teatine (24,7 Km), bici gravel. Percorso ad anello adatto a tutti per spingersi nell’entroterra e scoprire le colline Teatine, tra vigneti e uliveti, tra piccoli borghi e castelli per “scoperchiare” il territorio enogastronomico sempre con uno sguardo alla Costa dei Trabocchi.

- La via verde dei Trabocchi (60 Km), bici Mtb. Bellissima escursione alla scoperta della costra abruzzeze sul vecchio tracciato ferroviario e sul tracciato della Bike To Coast pedalando tra tesori culturali e la splendida natura; sempre accompagnati dal rumore del mare si scorgeranno il Castello Aragonese, la Torre del Moro e la riserva naturale di Acquabella.

- Il Castello di Crecchio (51 Km), bici Mtb. Un’escursione sulle colline Teatine con percorso all’interno della Strada del Vino Teatino fra vigneti e cantine storiche, incontrando Castelli e borghi, alternando vigneti e ulivi.

#BIKEHOTEL
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Consensi sui social