Sciolte le riserve per gli azzurri verso le prove mondiali su strada: Sobrero e Zana fuori dagli 8 di Bennati

Foto di Redazione
Info foto

Federciclismo / Sprint Cycling

Stradacampionati del mondo strada

Sciolte le riserve per gli azzurri verso le prove mondiali su strada: Sobrero e Zana fuori dagli 8 di Bennati

Campionati del mondo a Wollongong: ecco la nazionale per la gara regina di domenica, mentre sabato ci saranno le ragazze di Sangalli a caccia del bis, con Zanardi e Guazzini scelte anche per la prova U23. Oggi giornata di riposo e in Australia... diluvia.

Un giovedì senza gare a Wollongong, ma di scelte in vista delle prove su strada che, da venerdì a domenica, saranno il piatto forte di questo Mondiale australiano.

Specialmente in casa Italia bisognava ancora sciogliere le riserve sulle squadre di riferimento, a partire dalla nazionale pro di Daniele Bennati che ha portato oltreoceano 10 uomini (11 se consideriamo Filippo Ganna, che già aveva deciso di non prendere parte alla gara regina); domenica saranno Andrea Bagioli, Alberto Bettiol e Matteo Trentin i punti di riferimento, con attaccanti come Lorenzo Rota, Samuele Battistella e Nicola Conci che potranno animare la corsa, mentre Davide Ballerini può risultare l'uomo più veloce a disposizione e toccherà a Edoardo Affini, già protagonista delle due sfide a cronometro, il lavoro di “gregarione” per tutta la prima parte e magari non solo.

Fuori quindi, in qualità di riserve, il campione d'Italia Filippo Zana e Matteo Sobrero, anch'egli reduce dai due impegni contro il tempo.

A Wollongong piove quest'oggi e anche domani e sabato il tempo non dovrebbe migliorare troppo: ai ragazzi della categoria Under 23 toccherà venerdì un compito non semplice, con il ct Marino Amadori che ha scelto Martin Marcellusi quale ruota veloce (ma il romano tiene molto bene anche sugli altri strappi), affiancato da Lorenzo Milesi, Nicolò Parisini, Davide De Pretto e Nicolò Buratti.

Sabato, dopo le juniores, ecco le donne élite e, nella stessa gara, in palio pure il titolo U23 con l'Italia che può fare benissimo anche in quella categoria, tanto che Paolo Sangalli ha scelto di schierare Vittoria Guazzini (un oro e un argento sinora in questo Mondiale) e Silvia Zanardi per giocarsi carte importanti. La toscana e l'emiliana gareggeranno assieme all'iridata in carica, Elisa Balsamo, alla co-capitana Elisa Longo Borghini, con Silvia Persico che potrebbe anche fare saltare il banco in prima persona su un percorso del genere, mentre Sofia Bertizzolo, Elena Cecchini e Marta Bastianelli saranno vere e proprie registe in corsa di grande qualità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
25
Consensi sui social