Val Seriana e Val di Scalve

Valseriana e Val di Scalve
LombardiaLombardia

Val Seriana e Val di Scalve

Situate nelle Alpi Orobie, confinate tra le provincie di Bergamo e Brescia, la Val Seriana e Val di Scalve sono un grande parco naturale, che si estende per circa 70 km, offrendo esperienze naturalistiche, sportive, culturali ed enogastronomiche sia per il turismo invernale che per quello estivo.

Il comprensorio turistico è suddiviso in 5 aree: l'Alta Val Seriana, la Media Val Seriana, la Bassa Val Seriana, la Val Gandino e la Val di Scalve. Ciascuna di queste zone garantisce un'ampia varietà di sentieri e di percorsi ciclabili che permettono ai bikers e ai ciclisti di poter esplorare ogni singolo angolo di questa parte della Lombardia.

ALTA VAL SERIANA
Il nucleo principale dell'Alta Val Seriana è Clusone, un centro abitato di 8600 abitanti situato a quota 647 metri sul livello del mare. Nei dintorni di Clusone è possibile avventurarsi in alcuni scenografici itinerari cross country circondanti dalle splendide vette delle Alpi Orobie. Uno dei percorsi assolutamente da non perdere di quest'area è il Barbellino Tour, un'escursione per bikers ben allenati, di complessivi 24 km, 12 km ad andare e 12 km a tornare, che dal parcheggio del Palazzetto dello Sport di Valbondione si inerpica fino a raggiungere il suggestivo lago di Barbellino circondato dagli splendidi monti Caronella, Torena e Pizzo Strinato. 
Un altro scenografico itinerario dell'Alta Val Seriana ha come punto di partenza il centro di Castione della Presolana. Da qui si snoda un percorso di complessivi 23 km con alcuni tratti caratterizzati da pendenze impegnative che attraversa paesaggi fantastici, percorrendo la Via del Latte dato che lungo il tracciato si incontrano parecchie malghe. Da non perdere anche l'anello della Val Sedornia. Un circuito di 21 km di media difficoltà che da Gromo si arrampica lungo strade sterrate che permettono di ammirare la natura incontaminata, i paesaggi mozzafiato e le curiosità storiche e artistiche di questa vallata.

SPIAZZI DI GROMO BIKE PARK
Situato nei boschi e su alcune piste della località sciistica, il bike park di Spiazzi di Gromo offre tre trails downhill freeride pronti a regalare adrenalina ad ogni tipologia di bikers. I sentieri hanno come punto di partenza il Rifugio Vodaia raggiungibile comodamente con la seggiovia che dal parcheggio conduce in vetta. I tre percorsi hanno in comune un tratto di partenza denominato Grom De Fer, un trail che si snoda nella parte sinistra del bosco degli Spiazzi di Gromo. Il tracciato è semplice e consente ai bikers di prendere confidenza con la velocità, ogni curva è dotata di sponda e il sentiero è flow morbido in cui sfruttando le normali asperità del terreno permette pure qualche piccolo saltino. Terminato il sentiero in comune il bike park si divide in due single track: uno più semplice l'Avert1 e uno di media difficoltà l'Avert2. Il primo è decisamente più adatto ai principanti con l'assenza di punti particolarmente complicati e pericolosi,  le velocità sono più contenute ma in alcuni punti si possono mollare i freni e far correre la bici in piena sicurezza. L'Avert2 invece, è un tracciato più tecnico caratterizzato da diversi salti e drops e soprattutto le velocità che si possono toccare sono parecchio elevate.

BASSA E MEDIA VAL SERIANA
La Bassa e la Media Val Seriana si trovano quasi in prossimità della città di Bergamo. I comuni più importanti della parte meridionale della Val Seriana sono i centri abitati di Nembro, Albino e Alzano Lombardo. Da questa zona si possono effettuare diverse escursioni cross country, tra queste la più famosa e scenografica è quella che da Albino porta sul Monte Misma. L'itinerario ha una lunghezza di 46,5 km con un'ampissima varietà di fondo: si passa dall'asfalto e allo sterrato per poi immettersi sul cemento e non mancano i single track. L'escursione data la sua lunghezza è consigliata a bikers esperti e dotati di buone capacità di guida perchè è previsto un impegnativo single track che conduce a Cornale. 
Molto panoramici anche gli itinerari che fanno parte della Media Val Seriana. Da Nembro si può affrontare un sentiero di circa 23 km che permette di esplorare l'altipiano di Selvino. Il percorso circolare è piuttosto vario, con tratti su mulattiere intervallati da single track e pezzi di pista ciclabile che consentono di ammirare questa nota località della bergamasca. Sempre nella Media Val Seriana si segnala anche il Vaccaro Tour, un itinerario cross country che da Ponte di Nossa si avventura fino al Rifugio Vaccaro offrendo splendidi panorami sulle montagne circostanti.

PISTA CICLABILE DELLA VAL SERIANA
Gli appassionati di cicloturismo possono percorrere quasi tutta la Val Seriana sfruttando un lungo tracciato che dalle porte di Bergamo porta fino a Valbondione. La ciclovia idealmente può essere divisa in due tratti, il primo di circa 31,5 km è il ramo principale e collega Ranica a Clusone costeggiando il corso del fiume Serio, il secondo invece da Clusone porta fino a Valbondione aggiungendoci altri 24 km. L’assenza di dislivelli cospicui e la praticabilità del tracciato, in terra battuta o asfalto, rendono la prima porzione della ciclabile particolarmente adatta alle famiglie. L’unica salita degna di nota presente nel primo ramo della pista è a Ponte Nossa, per colmare il dislivello tra il fondovalle e l’altopiano di Clusone e la conca della Presolana. Il secondo tratto della ciclovia invece, è più impegnativo e raggiunge un’altitudine massima di quasi 900 metri, anche se da qui è possibile ammirare splendidi panorami montani ed attraversare paesi caratteristici con muri di pietra e tetti in ardesia.

VAL GANDINO
Percorsa interamente dal torrente Romna, la Val Gandino è una vallata laterale della Val Seriana. La valle ha un'estensione di circa 35 km² e si trova ad est di Vertova ed a ovest del lago di Endine da cui nasce il fiume Cherio che scorre nella pianura bergamasca. L'area ribatezzata le Cinque Terre della Val Gandino, è la patria dei maestri delle lane e dei tessuti, nonchè valle d’oro e culla del mais. Le principali località di quest'area sono: Gandino, Casnigo, Cazzano S. Andrea, Peia e Leffe. Dal punto di vista naturalistico e per gli appassionati di due ruote la Val Gandino regala ampie vedute panoramiche grazie ai vicini Monte Farno e il Monte Croce. Da Leffe in particolare si inerpia un impegnativo itinerario mountain bike che porta fino in vetta al Monte Farno a quota 1485 metri. L'anello adatto a bikers ben allenati misura 32 km con un dislivello di ben 1153 metri e oltre ad offrire uno splendido panorama tocca tre delle Cinque Terre della vallata.

VAL DI SCALVE
Situata nella parte nord-orientale della Provincia di Bergamo ed in quella nord-occidentale della Provincia di Brescia, la Val di Scalve è nota per il turismo invernale grazie alle stazioni sciistiche di Colere e Schilpario. Proprio dalle due celebri località sciistiche si possono intrapprendere numerosi itinerari mountain bike cross country. Da Colore si può affrontare l'impegnativo percorso che porta ai ruderi della Diga del Gleno crollata nel 1923, oppure si può scegliere il più pedalabile itinerario del Pian di Vione dove natura e la tranquillità sono i protagonisti assoluti di questo percorso avvolto dal verde degli alberi.
Partendo da Schilpario invece, non si può perdere l'affascinante escursione di 17 chilometri che porta alla cascata del Vò, uno spettacolare salto di 25 metri immerso nel verde dei boschi. Utilizzando sempre Schilpario come punto di partenza per i bike tour, si segnalano anche gli impegnativi itinerari del Passo Vivione, del Rifugio Campione e alle baite Soma.

#GROMOBIKEPARK #VALSERIANABIKE #VALSCALVEMTB
© RIPRODUZIONE RISERVATA
27
Consensi sui social

27

Consensi sui social
Lombardia: Tutte le notizie
© RIPRODUZIONE RISERVATA