Nella tormenta e nel freddo di Schwaz il colpo doppio di Juan Pedro Lopez: Pellizzari gran 2°

Nella tormenta e nel freddo di Schwaz il colpo doppio di Juan Pedro Lopez: Pellizzari gran 2°
Info foto

Spazio Ciclismo

Stradacalendario internazionale

Nella tormenta e nel freddo di Schwaz il colpo doppio di Juan Pedro Lopez: Pellizzari gran 2°

Tour of the Alps, 3^ tappa: primo successo da pro per l'ex maglia rosa, che stacca nel finale il marchigiano, mentre Foss è terzo ma ora paga 31" dallo spagnolo della Lidl-Trek. Fuga da lontano per Ganna che si testa in chiave Giro.

Una tappa già dura di suo altimetricamente, resa durissima dalle condizioni meteo in quel di Schwaz, nel Tirolo austriaco che ha ospitato partenza e arrivo della terza frazione di un 47° Tour of the Alps che cambia padrone.

Juan Pedro Lopez firma il colpo doppio tra pioggia, freddo e salite ripidissime negli ultimi 30 km per esaltare il 26enne scalatore iberico della Lidl-Trek, al primo centro da pro, lui che aveva indossato la maglia rosa al Giro d'Italia 2022 e sarà di nuovo protagonista sulle strade della penisola tra poche settimane.

Dopo l'azione di Filippo Ganna, partito dopo pochi km e in avanscoperta per quasi 100 km, ecco che l'azione di Lopez in tandem con Giulio Pellizzari, il primo ad attaccare ai -27 km sul primo dei due passaggi verso Piilberg, è risultata decisiva nonostante la stoica difesa della maglia verde di Tobias Foss.

Ai -6, sull'ultima ascesa, lo spagnolo ha stroncato il marchigiano della VF Group Bardiani CSF Faizané, già protagonista sulle strade del TotA un anno fa e ottimo 2°, davanti per qualche secondo allo stesso Foss che ha regolato il gruppetto dei big, con Bardet, Paret-Peintre, Tiberi e Poels alle sue spalle, mantenendo almeno la piazza d'onore nell'attuale classifica generale che vede, a due tappe dalla conclusione, Lopez leader con 31” sul norvegese della Ineos, 45 su O'Connor e 48 rispetto a Tiberi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
12
Consensi sui social

Più letti in Road bike

I muri marchigiani per la tappa n° 12 del Giro d'Italia: a Fano giornata per attaccanti, occhio al Monte Giove

I muri marchigiani per la tappa n° 12 del Giro d'Italia: a Fano giornata per attaccanti, occhio al Monte Giove

Alle 12.35 la partenza di una frazione che, negli ultimi 115 km dal primo muro a Recanati, propone ben poca pianura e tante insidie. Alaphilippe il primo indiziato per cercare il successo, occhio anche ai big e a qualche velocista resistente, nonostante lo strappo finale (con punte vicine al 20% a poco più di 10 km dall'arrivo). Pogacar in rosa, Tiberi già focalizzato sulla cronometro di sabato per avvicinare il podio.