Val di Non

Val di Non
TrentinoTrentino

Val di Non

Situata nella parte nord-occidentale del Trentino, la Val di Non si apre a occidente della Valle dell'Adige, poco più a nord della confluenza del torrente Noce nel fiume Adige. È delimitata a oriente dai Monti Anauni che la separano dalla Bassa Atesina e dalla Val d'Adige, a occidente dalle Dolomiti di Brenta, mentre a nord-ovest, dove nasce la Val di Sole, dalla Catena delle Maddalene; confina infine a settentrione con la Val d'Ultimo e l'Alto Adige. 

È costituita da un ampio altopiano attraversato dal torrente Noce. Orograficamente la valle si biforca a "Y" in corrispondenza nella parte più a nord del lago di Santa Giustina dove è situato il centro abitato più importante della vallata: Cles.

La valle è ricca di storia, dal tempo degli antichi romani che avevano intuito l'importanza di questi territori vicini al Passo del Brennero, fino al Medioevo, periodo in cui sorgono numerosi castelli, come Castel Thun, Castel Bragher, Castel Coredo, Castel Cles, Castel Nanno e Castel Valer.

Data la sua invidiale posizione geografica e alla presenza di numerose strade sterrate e sentieri panoramici, la Val di Non è una delle mete da non perdere da parte degli appasionati di mountain bike.

TOUR DE NON
Nato dall’unione di diversi sentieri ideali per la mountain bike in Trentino, grazie al fondamentale contributo della Scuola di Ciclismo Fuoristrada Val di Non e Sole e al prezioso supporto di Traian Grigorian e di altri tour tester tedeschi, il Tour de Non è un itinerario mountain bike che permette di percorre su più tappe l'intera Val di Non. Ideato da biker per biker, scovando tracciati tecnicamente interessanti per la mountain bike questo itinerario adatto a persone allenate è stato ricavato riducendo al minimo le strade sterrate ed asfaltate. Il Tour de Non misura complessivamente 154km e presenta un dislivello di 6.005 metri da percorrersi in 4 tappe. Il punto di partenza e d'arrivo di questo spettacolare quanto impegnativo itinerario è fissato nel centro abitato di Cles, da qui i ciclisti si muovono alla volta di Senale sede della conclusione di tappa, dopo aver affrontato la lunga salita che porta al panoramico Monte Ori a quasi 1900 metri di quota e aver percorso circa 35km.
Dalle spettacolari verdi cime del gruppo delle Maddalene si passa con la seconda tappa (quasi 40km di lunghezza) alle scoscese pareti rocciose della costiera della Mendola. Il carattere del Tour de Non cambia radicalmente, questa tappa è decisamente più alpina e conseguentemente più solitaria rispetto al giorno precedente. I sentieri diventano più selvaggi ed esposti, le malghe sporadiche e con poche possibilità di sosta costringono ad una pianificazione precisa della tappa e delle tempistiche.
La terza tappa dell'itinerario porta a raggiungere i 2102 m del Monte Roen il punto più alto dell'intero percorso. Da questa vetta si possono cogliere panorami mozzafiato:ai piedi dello strapiombo la Val d’Adige e la Strada del Vino di Caldaro, ad est le cime dolomitiche dal gruppo del Sella fino alla Marmolada, a nord la grandiosa massicciata con le Alpi di Tux e Stubai, ad ovest le Dolomiti di Brenta con ai suoi piedi l’ampia Val di Non. Da qui inizia inoltre il tratto di strada più divertente, con una lunga discesa in single trail fino al passo Predaia e poi si all'“Amedeo super flow trail”, un single trail unico nel suo genere, un dono di madre natura che regala ai bikers divertimento puro scendendo dal Rifugio Sores fino a Vervò. La terza tappa si conclude a Sporminore.
La quarta ed ultima tappa del Tour de Non collega Sporminore con Cles. Questo tracciato di poco più di 27km permette di godersi i fantastici panorami ed i meleti della Val di Non non offrendo particolari asperità. Chi volesse fare un ultimo sforzo può comunque affrontare la salita del Monte Corno che poi immette in lungo un single trail, il tecnico e impegnativo single track “Genzianella”. 
Le varie tappe che costituiscono il Tour de Non possono essere percorse anche singolarmente in giornata e pianificate in base alle esigenze del singolo biker.

CROSS COUNTRY
Tra i numerosi itinerari della Val di Non da segnarsi col circoletto rosso, c'è sicuramente l'anello "Bear no fear! Sulle tracce dell'orso". Questo percorso che misura  23km ha un dislivello di appena 600 metri che lo rende facilmente pedalabile a tutti e permette senza troppa fatica di immergersi all'interno del regno dell’orso tra le Dolomiti di Brenta, la Paganella e la Val di Non.
Decisamente più impegnativo l'"8 bello del Peller", un itinerario a circuito che ricalca la forma del numero otto e ha per protagonista il Monte Peller. Questa escursione di circa 32km è adatta a biker allenati in quanto il dislivello complessivo supera i 1600 metri. 
Per le famiglie si consiglia l'anello dei Laghi di Coredo. L'itinerario di soli 5,5km presenta brevissimi tratti di salita in parte sterrati ed in parte asfaltati, ma sempre in ottime condizioni. Lungo il percorso sono presenti inoltre, numerosi punti di appoggio, di ristoro e ricreazione.

PISTA CICLABILE DELLA VAL DI NON
La pista ciclabile è costituita da uno splendido anello di circa 21km che si sviluppa su strade asfaltate e pavimentate e collega tra loro i paesi di Malgolo, Romeno, Salter, Cavareno, Sarnonico, Ronzone, Malosco e Fondo per poi fare ritorno al paese di Romeno nel verde attraverso gli sconfinati prati della località “Pradiei” che in inverno fanno da cornice anche alla “Ciaspolada”, famosissima corsa con le racchette da neve. Il tracciato è per lo più pianeggiante, escluso qualche lieve strappo in salita, per un totale di circa 500 metri di dislivello.

PISTA CICLABILE RANKIPINO
Il percorso ciclabile Rankipino è un affascinante itinerario di 57km che collega il Passo Palade alla Val di Sole attraversando i verdi boschi ed i prati della Val di Non. Il tracciato in gran parte su fondo sterrato, presenta un dislivello di 2550 metri partendo da quota 1520 metri e arrivando a 594 metri. La Pista rampi pedonale “Rankipino” è accessibile a tutti e non presenta difficoltà tecniche; sono presenti solo alcuni brevi tratti ripidi che richiedono attenzione per i meno esperti. Il percorso attraversa cinque centri abitati compresi nell’area delle Maddalene: Senale, Rumo, Livo , Bresimo e Cis. Il tratto compreso tra il paese di Cloz e la località “Frari” tra Revò e Rumo si presenta perfettamente pianeggiante poiché segue un vecchio canale irriguo e può essere percorso con facilità nelle due direzioni da tutti.

#TOURDENON #VALDINON #TRENTINO #CLES #BIKE
© RIPRODUZIONE RISERVATA
11
Consensi sui social

11

Consensi sui social
Trentino: Tutte le notizie
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime news in Trentino

Trentino

La Val di Sole ha vinto la sfida: estate ciclistica è stata un successone

Fabio Poncemi, Giovedì 12 Novembre 2020

Ultimi in Regioni

La Bike Vintage Alpe Adria pronta ad infiammare le strade di Cividale!

La Bike Vintage Alpe Adria pronta ad infiammare le strade di Cividale!

Sarà una domenica all’insegna del vintage quella che andrà in scena l'11 luglio prossimo a Cividale del Friuli. La città ducale infatti, ospiterà per la prima volta la Bike Vintage Alpe Adria, l’ormai celebre biciclettata non competitiva in abito e bici d’epoca che nel corso degli anni ha già animato con pieno successo le strade di diversi comuni della Regione come Udine, Spilimbergo e Sacile.