Il secondo "Super Mondiale" assegnato alla Francia: nel 2027 ben 19 discipline in Alta Savoia

Foto di Redazione
Info foto

UCI twitter

Eventi Racingcampionati del mondo

Il secondo "Super Mondiale" assegnato alla Francia: nel 2027 ben 19 discipline in Alta Savoia

L'UCI ha assegnato, dopo Glasgow 2023 (primo evento allargato a più discipline e in programma ad agosto), Zurigo 2024 e Kigali 2025, i campionati del mondo su strada a Montréal per il 2026 e, per l'anno successivo, sarà show sulle montagne transalpine.

Nel giorno di riposo del Mondiale di Wollongong, come da tradizione l'Unione Ciclistica Internazionale ha reso note le decisioni in merito alle candidature per le prossime edizioni della rassegna iridata.

Già assegnati i prossimi tre campionati del mondo su strada, ovvero a Glasgow nell'agosto 2023 (evento anticipato per la prima edizione del “Super Mondiale”, visto che in Scozia verranno raggruppate 13 discipline del ciclismo), a Zurigo nel 2024 e con lo storico esordio dell'Africa nel 2025, a Kigali capitale del Rwanda, ecco che non ci sono sorprese per il 2026, con Montréal che tornerà ad ospitare l'iride 52 anni dopo il trionfo di Merckx.

La grande novità riguarda invece il 2027: sarà la Francia, ben 27 anni dopo Plouay 2000, ad avere la possibilità di organizzare la seconda edizione del “Super Mondiale”, in questo caso con ben 19 discipline coinvolte per un'estate che si preannuncia spettacolare, pensando alle mille possibilità di percorsi che offre la regione dell'Alta Savoia, alla quale è stata affidata la rassegna iridata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
43
Consensi sui social

Ultimi in Racing

Nella notte l'annuncio shock di Peter Sagan: A fine anno mi ritiro dal mondo pro, nel 2024 solo in MTB

Nella notte l'annuncio shock di Peter Sagan: A fine anno mi ritiro dal mondo pro, nel 2024 solo in MTB

Nel giorno del 33esimo compleanno, festeggiato alla Vuelta a San Juan, il tre volte campione del mondo ha sorpreso tutti: ufficiale l'addio a fine 2023, poi il prossimo anno l'assalto all'oro olimpico in mountain bike e tante avventure, a partire dal mondo gravel. Oggi, intanto, nella corsa argentina c'è la tappa chiave con l'arrivo all'Alto Colorado.