Il "piattone" di Romagna: oggi la tappa più facile del Giro a Cento. Balsamo e Bertizzolo, le condizioni dopo la caduta

Il 'piattone' di Romagna per arrivare a Cento: la t, Balsamo
Info foto

LaPresse

Stradagiro d'italia 2024

Il "piattone" di Romagna: oggi la tappa più facile del Giro a Cento. Balsamo e Bertizzolo, le condizioni dopo la caduta

Tredicesima frazione della corsa rosa, senza alcuna difficoltà da Riccione a Cento per la grande chance del tris di Milan, ma anche tanta voglia da parte di Dainese e Groves per sbloccarsi, oltre al "solito" Merlier. L'aggiornamento sulle due azzurre protagoniste ieri del terribile volo nella 1^ tappa della Vuelta a Burgos: l'ex iridata non rischia le Olimpiadi, ma il cammino si complica con frattura ad una mano e al setto nasale.

La tappa più facile del Giro d'Italia n° 107, assieme a quella conclusiva di Roma.

Il “piattone” di Romagna nel menu della tredicesima giornata di corsa, 179 km da Riccione a Cento senza alcuna difficoltà, vento laterale a parte visto che la possibilità di raffiche importanti c'è, anche se le squadre dei velocisti non vorranno farsi sfuggire in alcun modo la quinta occasione dopo Fossano, Andora, Napoli e Francavilla al Mare, dove due giorni fa ha trionfato Jonathan Milan per la seconda volta in questa corsa rosa.

Il friulano della Lidl-Trek, in maglia ciclamino con 63 pt di margine su Kaden Groves, è il principale favorito anche se lo stesso australiano, che ha già collezionato due secondi posti, e Tim Merlier (vincitore del primo sprint e declassato mercoledì, quando aveva terminato subito alle spalle di Milan) sono due ossi durissimi, come potrebbero risultare quest'oggi pure Alberto Dainese, sinora abbastanza sfortunato in questo Giro, e Caleb Ewan potrebbero risultare pericolosi, senza dimenticare Pithie, Lonardi, Mihkels, Andresen, Dekker, Gaviria e lo stesso Molano che, chissà, magari avrà di nuovo il supporto di Tadej Pogacar, in maglia rosa alla vigilia della seconda cronometro prevista sabato con i 31 km da Castiglione delle Stiviere a Desenzano del Garda.

Si parte alle ore 13.10, con diretta tv dalle 12.15 su Rai Sport (dalle 14.00 su Rai 2) e dalle 12.45 su Eurosport 1 e Discovery+.

Nella serata di ieri, sono arrivare discrete notizie dalla Spagna in merito a quanto accaduto a Elisa Balsamo e Sofia Bertizzolo, loro malgrado finite a contatto e poi con un volo terribile contro le transenne (che avevano i piedini e sono state “sfondate”, l'ennesima mancanza in una corsa femminile a livello World Tour) nella prima tappa della Vuelta a Burgos.

La campionessa del mondo 2021 e vincitrice quest'anno, in maglia Lidl-Trek, del Trofeo Binda e della Brugge-De Panne, oltre al 2° posto alla Roubaix, ha riportato una commozione cerebrale, la frattura del setto nasale e del secondo metacarpo della mano sinistra: Elisa dovrebbe recuperare in tempo per la convocazione ai Giochi Olimpici di Parigi, il suo grande obiettivo dell'annata, ma è chiaro che il suo avvicinamento si complica anche se si era temuto il peggio, come ha confessato a “Radiocorsa” il ct azzurro Paolo Sangalli, che ha paragonato la caduta della cuneese a quella devastante di Fabio Jakobsen al Giro di Polonia 2020.

Sofia Bertizzolo (UAE ADQ), che ha perso il controllo della sua bicicletta dopo il contatto con Balsamo che la stava superando vicina alle transenne, ha riportato invece la frattura del radio e anche per la talentuosa veneta lo stop sarà almeno di qualche settimana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
21
Consensi sui social

Ultimi in Road bike

Giro di Svizzera: ancora doppietta UAE, che parata Yates e Almeida. La corsa donne si apre con Vollering su Realini

Giro di Svizzera: ancora doppietta UAE, che parata Yates e Almeida. La corsa donne si apre con Vollering su Realini

Anche a Villars-sur-Ollon, dove domenica si deciderà la corsa con la cronoscalata finale, il britannico in maglia gialla vince sul portoghese, che si trova a 31 in classifica. L'olandese batte l'abruzzese nella prima tappa, mentre in Belgio brilla Aranburu e in Slovenia un ottimo Aleotti rimane leader su Bilbao, che si prende la frazione regina. Giro Next Gen: Artz brilla in fuga, Widar verso la rosa domani a Forlimpopoli.