La Valle di Casies nega l'autorizzazione: niente campionato italiano di MTB in Alto Adige

Mtbrace
Info foto

newspower.it

MTB Racecampionato italiano

La Valle di Casies nega l'autorizzazione: niente campionato italiano di MTB in Alto Adige

Ad un mese dall'evento, l'amministrazione comunale ha negato il permesso agli organizzatori della SSV Pichl-Colle.

Una vera e propria beffa, dopo l'enorme lavoro svolto per organizzare, nonostante l'emergenza, un campionato italiano XCO di alto livello.

Come un fulmine a ciel sereno, l'amministrazione comunale della Valle di Casies ha detto “no” alle prove tricolori che si sarebbero dovute disputare nell'ultimo week-end di agosto. Ad un mese dalla sua disputa, è stato quindi cancellato il campionato italiano che si sarebbe dovuto correre nella località altoatesina; una tegola piombata sugli organizzatori della SSV Pichl-Colle, con il sindaco di Casies che non ha rilasciato la relativa autorizzazione in seguito allo stato di emergenza per il Covid-19.

Una grossa delusione da parte di tutto lo staff organizzativo, dopo che il tracciato era stato rivisto e sistemato al meglio e dopo che erano stati considerati tutti i protocolli federali di distanziamento sociale. Erano tre i giorni previsti dal programma di gara, con la prima prova del campionato italiano e-bike, quindi le competizioni èlite e master. La società è fermamente intenzionata a richiedere nuovamente per l'immediato futuro l'organizzazione dell'evento, confidando nella disponibilità della dirigenza FCI e del settore fuoristrada.

Consensi sui social