Peter Sagan fermato in stato di ebbrezza: 5mila euro di multa dopo essersi ribellato agli agenti

Foto di Redazione
Info foto

Vuelta a San Juan twitter

Stradaattualità

Peter Sagan fermato in stato di ebbrezza: 5mila euro di multa dopo essersi ribellato agli agenti

Il campione slovacco, come riporta "Nice Matin", è stato protagonista di uno spiacevole episodio risalente allo scorso 25 aprile. Pochi giorni fa aveva lanciato la Vuelta a San Juan, la corsa che segnerà l'avvio della sua stagione 2022.

Peter Sagan è stato al centro delle voci di ciclomercato nella prima parte del 2021, prima di firmare con il Team TotalEnergies che sarà la sua nuova casa, dopo cinque anni in maglia Bora-Hansgrohe.

Reduce da un paio d'annate piene di alti e bassi, seppur con due vittorie di tappa al Giro d'Italia e l'ultima maglia ciclamino conquistata a Milano, il tre volte campione del mondo è stato protagonista di un episodio tutt'altro che piacevole, risalente allo scorso 25 aprile ed emerso solo in queste ore. Come riporta questa mattina il quotidiano “Nice Matin”, Sagan è stato fermato in Costa Azzurra (dove vive, a Montecarlo) opponendo resistenza agli agenti di Polizia, in evidente stato di ebbrezza nel cuore della notte, in compagnia del fratello Juraj.

Risultato positivo all'alcol test, il fuoriclasse slovacco si sarebbe ribellato alle forze dell'ordine, convinto che lo stessero portando a vaccinarsi. Multa di 5mila euro e un danno d'immagine certamente da non sottovalutare, considerato che Peter è testimonial in molti contesti, basti pensare che solo pochi giorni fa ha lanciato l'edizione 2022 della Vuelta a San Juan, in Argentina, che sarà anche la sua prima corsa in maglia TotalEnergies, dal 30 gennaio al 6 febbraio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
216
Consensi sui social